giovedì 13 febbraio 2014

Uova con "ciculidi "




Questo è il periodo giusto per condividere con voi tutti questo tipico piatto calabrese, appartenente alla cultura contadina che prevedeva la lavorazione di tutte le parti del maiale..
I  ciculidi, o curcuci, o frisulimiti o "rimasugghji " a seconda della zona , non sono altro che un amalgama di grasso e pezzetti di carne .  Si presentano con un color marroncino più o meno intenso, sono molto saporiti, ma anche ricchi di grasso per cui vi consiglio di consumarli con moderazione. Si possono gustare su del pane caldo, nella pitta, con la pasta o con l'uovo. Il piatto di oggi è  particolarmente gustoso e  vale la pena di provarlo almeno una volta all'anno.

Ingredienti
due uova,
due cucchiai di " ciculidi " ad uovo
crostini di pane 
Preparazione
Fate sciogliere in un padellino i "ciculidi " a fuoco lento.



Aggiungete le uova irrorandoli col grasso sciolto finchè gli albumi non si rapprenderanno. Non  occorre salare perchè i " ciculidi " sono abbastanza saporiti.
Servite con crostini di pane e del peperoncino piccante in polvere se vi piace.




10 commenti:

  1. Sai che non l'avevo mai sentito? Non ne ero a conoscenza, nonostante ami molto le cucine regionali, Barbarina :) Grazie, mi arricchisci sempre e io ti faccio i miei complimenti <3

    RispondiElimina
  2. Gustosissimo questo piatto, complimenti Barbara, veramente molto saporito:))
    mia nonna con questa parte del maiale da te utilizzata preparava un pane impastato con la stessa, era chiamato 'pai cun gerda' ricordo che lo
    preparava quando ero bambina..ormai non lo fa più da tempo...era saporitissimo e apparteneva alla tradizione sarda contadina:)
    grazie per il post, è sempre bello scoprire le tradizioni della tua terra:))
    Un bacione!!!:)
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Non l'ho mai gustato ma da noi questo non si trova bisognerebbe crearlo ma forse per me meglio di no. Me lo farai se passo a Soverato,. Buona serata,.

    RispondiElimina
  4. le uova mi piacciono tanto e questa tua ricetta è buonissima!buona serata simona:)

    RispondiElimina
  5. Non avevo mai sentito questa ricetta, davvero gustosa! Grazie per condividere queste gustose tradizioni.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo questa ricetta, ma la trovo gustosa :)
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  7. Mi associo al coro della novità della ricetta e di quanti dicono che sarà deliziosa ;)

    RispondiElimina
  8. Sicuramente buono questo tuo piatto!!!!!!!
    Un abbraccio, a presto!!!

    RispondiElimina
  9. I ciccioli, dalle mie parti si chiamano così.Mia mamma preparava lo strutto con il grasso del maiale, ...passare da te oggi mi ha fatto tornare alla mente bei ricordi.I sapori di una volta oggi nella tua cucina.Brava Barbara.
    Un caro saluto!

    RispondiElimina