venerdì 18 ottobre 2019

Pani 'e castagni - Pane con farina di castagne



Il pane con farina di castagne è uno dei prodotti tradizionali della Calabria. Considerato oggi un prodotto gourmet un tempo veniva utilizzato dalle popolazioni più disagiate, al posto del più costoso pane bianco, anche per sfruttare le castagne di cui sono ricche le nostre montagne. Il pane veniva prodotto e consumato soprattutto durante l'inverno quando molti centri montani restavano isolati a causa delle abbondanti nevicate e risultava difficoltoso reperire la farina per panificare. Assente nella grande distribuzione è possibile trovare le pagnotte con farina di castagne soltanto in pochi panifici.
La farina di castagne è priva di glutine, quindi non molta adatta per la panificazione, per ovviare a questo inconveniente per panificare si unisce della farina di frumento. Io ho preferito unire la farina manitoba e ho ridotto, dopo varie esperienze, la farina di castagne per non avere dei pani pesanti.
Provate il pane di castagne con la ricotta o con i sott'oli, ma è buono grigliato e arricchito con marmellata d'uva oppurecome accompagnamento alle minestre.

Ingredienti
Biga 
Per l'impasto
300 gr di farina manitoba
100 gr di farina di castagne
250 ml circa di acqua
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di miele di castagno
10 gr di sale

Preparazione
La sera prima preparate la biga: impastate per pochi minuti 100 gr di farina manitoba con 50 ml di acqua e 5 gr di lievito di birra e lasciate fermentare. 
Il giorno dopo versate in una ciotola capiente le farine, l'olio, il miele e la biga. Incominciate a impastare unendo il sale e gradualmente l'acqua. Lavorate l'impasto fintanto che risulterà liscio e morbido. Formate una palla e fate lievitare per almeno 2 ore. Quando avrà raddoppiato il suo volume rovesciate l'impasto sulla spianatoia infarinata e iniziate a fare le pieghe. Poi arrotondate l'impasto, mettetelo in una ciotola oleata e fate lievitare per altre 2 ore. 


Trascorso il tempo rovesciate  la pagnotta su una teglia, spalmatela d'olio evo  e infornate in forno caldo a 220°. Dopo 10 minuti abbassate a 180° e fate cuocere per 20/25 minuti. Trascorso questo tempo spegnete il forno e lasciate che il pane si raffreddi in posizione verticale.







Nessun commento:

Posta un commento