giovedì 2 novembre 2017

Zuppa 'e cavuli



2 Novembre - L'Italia nel Piatto: Cavoli...è già Novembre

E fra poco sarà già Natale. Per chi ha superato più ...anta ( come la sottoscritta ) il tempo vola, scivola via che è una bellezza. Ma l'importante è viverlo bene il nostro tempo, senza rammarico per ciò che è passato. Beh, adesso pensiamo all'appuntamento di oggi. Io ho preparato una zuppa con  verze, fagioli e maiale. E' questo uno dei piatti più antichi della cucina calabrese e gli ingredienti che lo compongono sono da sempre quelli maggiormente usati dai ceti meno abbienti. E' un piatto "povero" ma molto appetitoso tipico dell'entroterra silano. Ho detto maiale, ma più precisamente i nostri avi usavano gli ossi, solo e soltanto ossi e ben spolpati. Sempre seguendo il detto che del maiale non si buttta via niente! Però vi immaginate di andare in macelleria e chiedere un paio di ossa di maiale? Sicuramente il macellario ci guarderebbe in...cagnesco. Allora ho comprato delle costine.
Ingredienti
500 gr di costine
300 gr di fagioli bianchi
1 kg di verza
1 gambo di sedano
olio evo
pecorino grattugiato
sale q.b.
peperoncino piccante
1 spicchio d'aglio
Preparazione
La sera prima mettete in ammollo i fagioli e la mattina seguente metteteli a cuocere in una "pignata"  con acqua e sedano. Salate a fine cottura.
Pulite la verza, lavatela e tagliatela a striscioline.
Con le costine preparate un buon brodo di carne aggiungendo una costa di sedano, una cipolla e un pomodoro pelato. Salate moderatamente.
In una "tiana" versate l'olio evo e fatevi dorare uno spicchio d'aglio e un peperoncino piccante; aggiungete la verza tagliata e lasciatela stufare bagnandola con il brodo delle costine.




Unite poi i fagioli e la carne e a cottura ultimata insaporite il tutto con una spolverata di pecorino grattugiato. 




Servite la zuppa calda con crostini di pane.





E nelle altre cucine cosa succcede?



Valle d'Aosta: 
Piemonte 
Liguria
Lombardia 
Trentino Alto Adige
Veneto
Emilia Romagna
Toscana 
Umbria
Marche
Abruzzo
Campania
Puglia
Sicilia 
Sardegna


15 commenti:

  1. Che bella zuppa... ricca e saporita! A presto LA

    RispondiElimina
  2. queste zuppe sono sempre una certezza!|!!!!!!

    ciao
    elisa

    RispondiElimina
  3. ciao Barbara, come stai? da quanto tempo non ci troviamo. ci siamo perse ma ora con l'Italia nel piatto ci ritroviamo.
    Adoro la cucina della mia terra, così semplice, così genuina e così deliziosa.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale è davvero da tanto tempo che non ci sentiamo, anche se ti leggo spesso. Ma problemi di salute, fortunatamente risolti e problemi lavorativi mi hanno visto poco presente nel web. Ma con te adeso ci sentiremo spesso e ne sono contenta. Voglio comunque anticiparti che sto lavorando ad un progetto che mi sta molto a cuore: ho raccolto le ricette tipiche del mio territorio e spero di pubblicarle entro dicembre. Un abbraccio.

      Elimina
    2. bravissima. fammi sapere che vorrei averne una copiam congratulazioni

      Elimina
  5. questa è una ricetta piena di tradizione, cultura e sapere...di quelle che piacciono tanto a me!

    RispondiElimina
  6. Già, lo pensavo giusto ieri che il tempo scorre troppo velocemente.
    Anche da me si fa un piatto simile ed è buonissima.
    Baci

    RispondiElimina
  7. Una zuppa che deriva dalla cucina povera ma ricca di gusto
    Bacioni Alessandra

    RispondiElimina
  8. Io adoro questa zuppa, la prepara sempre mia nonna e mia mamma! Profumo e sapori che fanno casa mia! Complimenti come sempre!

    RispondiElimina
  9. Anche qui la verza con le costine sono un piatto della tradizione... questa zuppa è davvero corroborante, in vista dell'inverno! ottima proposta!

    RispondiElimina
  10. Mamma santa che goduria ...adesso si mangia volentierissimo .... Buon a giornata cara ❤️

    RispondiElimina
  11. Anche a casa mia si fa una minestra con la verza e le costine. Calda, confortevole e gustosa :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo questa preparazione ma sembra davvero ottima!
    Complimenti

    RispondiElimina