giovedì 31 ottobre 2019

" I jiriti d'apostulu " - Le dita degli apostoli




Le dita degli apostoli, jiriti d'apostolu in dialetto. sono dei golosissimi dolcetti di forma cilindrica preparati in occasione della festa di Ognissanti nel reggino e più precisamente a Bagnara Calabra,  una splendida cittadina di mare situata nel cuore della Costa Viola. Con la stessa forma ma con ingredienti diversi vengono preparati pure in Puglia e in Sicilia anche a Pasqua e a Carnevale.
Come avviene in tanti casi, anche per le dita d'apostolo la storia si intreccia con la leggenda. 
Si racconta che una giovane contadina bagnarese, una domenica, trovò sull'uscio di casa un sacchetto che conteneva un dolce di pan di spagna ripieno di crema al cacao. Quando seppe che a ordinarlo al pasticcere era stato un giovane boscaiolo che si era innamorato di lei, ordinò allo stesso un dolce che avesse una forma rotonda, di colore bianco e con una ciliegina in cima. Chiese inoltre che il dolce le venisse consegnato dallo stesso giovane. Da allora il boscaiolo ogni domenica fece trovare sull'uscio di casa della giovane un sacchetto contenente i due dolci: il dito d'apostolo e il sospiro di monaca.
In realtà hanno un origine più religiosa. Infatti si racconta che a ideare le dita di aspostolo furono delle monache devote a San Tommaso per ricordare quelle dita che toccarono il costato insanguinato  di Cristo. 
Le dita di apostoli sono state inserite dal Ministere delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Calabria.
E adesso andiamo alla preparazione di questi golosi dolcetti che sono piaciuti così tanto da sparire in un baleno. 
Ingredienti
4 bianchi d'uovo
200 gr ricotta di pecora
zucchero a velo
liquore, io vin santo
cacao amaro
glassa di cioccolato fondente
gocce di cioccolato
granella di pistacchio
burro
sale
Preparazione
In una ciotola versate la ricotta e mescolatela con lo zucchero a velo e il cacao fino ad ottenere una crema omogenea. Unite il liquore e le gocce di cioccolato e mettete in frigo.
Adesso preparate le frittelline che debbono essere sottilissime. Sbattete leggermente gli albumi con un pizzico di sale fino a farli diventare schiumosi. Ungete un padellino con una noce di burro e appena sarà caldo friggete le frittatine.


  
Una volta pronte sistemate al centro di ciascuna un pò di composto, arrotolatele e disponetele in un piatto. Cospargete le dita di apostoli con del cacao setacciato e decoratele con glassa al cioccolato e granella di pistacchio. Servitele sia calde che fredde.



 





1 commento: