venerdì 5 giugno 2020

Biscotti con nocciole di Cardinale e fiori di sambuco



I prodotti agroalimentari sono la ricchezza e la memoria del territorio, un patrimonio di tradizioni, gusti, identità che deve essere tutelato e valorizzato. E' importante quindi che tutta la comunità di un borgo, di un territorio promuova i propri prodotti perchè in questo modo si contribuirà alla conservazione dell' ambiente, a preservare la biodiversità e a mantenere vivo e abitato il territorio.
Nei comuni di Cardinale e Torre di Ruggiero esiste una consistente coltivazione di noccioleti da decenni e la "tonda calabrese" è una delle varietà di nocciole più pregiate. Il Consorzio Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria cerca da tempo di ottenere il riconoscimento dell' IGP in modo da tutelare questo patrimonio genetico e favorire l'occupazione attraverso diverse formule.
La mia cucina per quanto possibile predilige i cibi locali e di stagione, in modo da avere dei menù salutari e più ricchi di sapore.
E così l'altro giorno quando ho letto sul sito del Consorzio questa ricetta dello chef Mario Pignataro mi sono messa subito all'opera, giusto quella mattina un amico mi aveva portato una busta di fiori di sambuco e in dispensa ho trovato un sacchetto con nocciole di Cardinale già tostate.
Questi biscotti profumati, leggeri e delicatamente scrocchiarelli sono perfetti da gustare in ogni momento della giornata.

Ingredienti
450 gr di farina 00
100 gr di farina di mais
350 gr di zucchero (io 300)
4 uova
3 cucchiai di fiori di sambuco freschi
40 gr di miele millefiori (io acacia)
35 gr di burro (io 30 ml di olio evo)
10 gr di lievito per dolci
200 gr di nocciole "tonda di Clabria"
un pizzico di sale
Per lucidare
un tuorlo d'uovo
30 ml di latte


Preparazione
Montate le uova con lo zucchero, aggiungete di seguito l'olio, il sale e il miele. Mescolate e poi versate le farine setacciate con il lievito e i fiori di sambuco. Quando il composto sarà ben amalgamato e liscio unite le nocciole.

 
Formate dei filoncini, adagiateli su una teglia rivestita con carta forno e spennellateli con il rosso d'uovo sbattuto con il latte. 


Infornate nel forno già caldo a 180° per 20/25 minuti. Sfornateli e appena si saranno raffreddati leggermente tagliate i filoncini in obbliquo.
 


Ripassateli di nuovo in forno a 170° per 10 minuti, avendo cura di girare le fette a metà cottura.
Sfornate e lasciate raffreddare i biscotti prima di gustarli.






4 commenti:

  1. Son tipo i cantucci! ma buonissimi! baci

    RispondiElimina
  2. Che buoni; particolari e, di certo, profumatissimi. Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  3. Che particolari questi biscotti con i fiori di sambuco!
    grazie per la tua bella ricetta da provare sicuramente :-)

    RispondiElimina
  4. Adoro i cantucci, i tuoi saranno profumatissimi! Che buoni!

    RispondiElimina