domenica 23 gennaio 2022

Schiaffettuni calabresi



Lo schiaffettuni  è un formato di pasta tipico del meridione, simile al pacchero. Ma perchè è chiamato così? Dovete sapere che nel nostro dialetto non si dà uno schiaffo ma nu paccheru oppure nu schiaffuni e da qui il termine schiaffetuni. Ricordate però che gli schiaffettuni sono un formato di pasta rigata e non liscia.

Spiegato il significato del termine adesso vi dirò che gli schiaffettuni sono un primo piatto sostanzioso che prepariamo di solito nelle giornate di festa e soprattutto a Natale. Gli ingredienti del ripieno sono quelli che un tempo le famiglie avevano in casa: tritato di maiale, salsiccia fresca e stagionata, pecorino,salsa di pomodoro casareccia e naturalmente non può mancare il nostro peperoncino. E poi ancora tanta pazienza e tanta passione.

Ingredienti

300 gr di paccheri

250 gr di macinato di maiale

100 gr di salsiccia fresca

50 gr di salsiccia calabrese stagionata

100 gr di provola fresca

canestrato calabrese q.b.

1 cipolla di Tropea

1 l di salsa di pomodoro

1 uovo sodo

1 uovo

sale q.b.

peperoncino calabrese in polvere q.b.

olio evo

Preparazione

Per prima cosa sbollentate i paccheri in abbondante acqua salata bollente, scolateli al dente e adagiateli su uno strofinaccio.

In un tegame capiente fate rosolare la cipolla tagliata finemente assieme al macinato e  alla salsiccia sbriciolata. Lasciate insaporire qualche minuto e poi aggiungete la salsiccia stagionata tritata, la salsa e regolate di sale e di peperoncino. Fate cuocere il sugo a fuoco lento per circa un'ora. A fine cottura aggiungete qualche mestolo di acqua calda se fosse troppo denso. 


Con una schiumarola estraete tutta la carne e versatela in una ciotola, unitevi l'uovo sodo e la provola tagliuzzati finemente, il canestrato grattugiato e impastate il tutto con l'uovo. Assaggiate per controllare la sapidità e farcite i paccheri. 


In una pirofila versate un mestolo di sugo e adagiatevi gli schiaffetuni in modo ordinato, se necessario anche in due strati. Ricopriteli con altro sugo, spolverizzateli con il formaggio grattugiato e infornateli a 200° per 20 minuti circa. Sfornateli  e gustateli subito.






 

Nessun commento:

Posta un commento