venerdì 14 novembre 2014

Pizza piccantina con cipolle e melanzane








Io uso molto la semola di grano duro rimacinata soprattutto per la pizza e il pane, per la pasta un pò meno visto che ne consumiamo pochissimo. La pizza con questo tipo di farina ha un sapore particolare, risulta ben lievitate e morbida e, cosa che non guasta, se consumata il giorno dopo è ancora più buona. Seguendo i consigli di tanti di voi ho imparato a usare pochissimo lievito di birra e così dopo una lievitazione di circa 24 ore ( di solito impasto la sera prima ), la pizza non risulta pesante ed è  molto digeribile.
Ingredienti 
500 gr di farina di semola di grano duro
250 ml circa di acqua
10 gr di lievito di birra
un pizzico di sale,
 3 cucchiai di olio evo
3 melanzane medie grigliate
2 cipolle di Tropea
polpa di pomodoro
1 cucchiaio di patè di olive nere e nduja
caciocavallo
origano
sale qb
olio evo

* Il patè lo preparo con il Bimby, facendo frullare olive nere denocciolate, foglie di basilico, nduja e olio evo. La quantità di nduja dipende dai gusti personali, ma vi consiglio di non esagerare.

Preparazione
Mettete la farina in una ciotola, fate una fontana al centro e versate il lievito sciolto in un pò d'acqua e mescolate bene. Aggiungete quindi l'olio, il sale e  l'acqua ( poco alla volta ). Impastate tutto e il panetto ottenuto fatelo lievitare per 30 minuti e poi mettetelo in frigo  per tutta la notte. La mattina successiva, togliete l'impasto dal frigo, tenetelo a temperatura ambiente per un pò, quindi lavoratelo nuovamente e poi fatelo lievitare ancora in un un luogo caldo ( io forno con la lucina).


Preparate intanto il sugo versando in un piatto della polpa di pomodoro, un cucchiaio di patè, un pizzico di sale e un cucchiaio di olio evo. Tritate grossolanamente il caciocavallo e tagliate la cipolla a fette sottili.
 Quando l'impasto è lievitato, ungetevi le mani con l'olio e stendetelo nella teglia. Sistemate quindi le melanzane, le cipolle, la salsa ed infine il caciocavallo.Una spolverata di origano, un filino d'olio e infornate in forno preriscaldato, per 20 minuti circa a 200°.






Buon appetito



13 commenti:

  1. Una farcia superlativa, yumm... Buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. Meravigliosa questa farcitura!!!!! Complimenti

    RispondiElimina
  3. un tripudio di gusto la tua pizza!

    RispondiElimina
  4. Questa mi mancava! io non ho mai provato la semola nella pizza. Devo assolutamente sperimentare

    RispondiElimina
  5. Mmmm...mi autoinvito!!!!! :-PP
    Bravissima,bacione a presto

    RispondiElimina
  6. Proprio oggi ho pranzato con la pizza..ma alla tua non saprei resistere!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  7. pizza davvero speciale, non resisto......Baci Sabry

    RispondiElimina
  8. Siiii.... ne voglio anche io una fettina ! Buon fine settimana !

    RispondiElimina
  9. Che buona! E che profumino! Quasi lo sento :))))
    Un bacio!

    RispondiElimina
  10. Ma che pizza golosa, laida e corrotta come dice il mio amico chef Giorgione! Sei bravissima, complimenti anche per le spiegazioni accurate!
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  11. I prodotti di qualità sono sempre al primo posto, quando si parla di scelta giusta. Scegli anche tu le melanzane a filetti. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2MzkwODA2NSwwMTAwMDAwOSxtZWxhbnphbmUtYS1maWxldHRpLTMxNG1sLmh0bWwsMjAxNjA2MTksb2s=

    RispondiElimina
  12. I prodotti di qualità sono sempre al primo posto, quando si parla di scelta giusta. Scegli anche tu i carciofi e melanzane . Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NTQ3NzY2NywwMTAwMDA2NyxjYXJjaW9maS1lLW1lbGFuemFuZS5odG1sLDIwMTYxMDMxLG9r

    RispondiElimina