martedì 16 aprile 2013

                             Stoccu a la troppitara




Io amo i piatti tradizionali e questo lo è  per eccellenza.
Lo stocco o pesce stocco è uno dei pesci che più si cucinano in Calabria; lo stocco di Mammola è stato infatti inserito dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali  nell' elenco nazionale dei Prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Le sue origini risalgono agli inizi del Cinquecento , quando lo stocco dalla Norvegia arrivava  prima nel porto di Napoli , poi in quello di Pizzo Calabro e da qui a Mammola dove veniva prima ammollato e poi lavorato artigianalmente.
Era usanza che questo piatto venisse offerto dal proprietario del frantoio (troppito ) agli operai tutte le volte che l'olio " criscia ", cioè quando si separava l'olio dall' acqua di conservazione. 
Il suo gusto risiede indubbiamente  nell' abbondanza  di olio con cui viene preparato e nelle olive, verdi o nere, con cui viene insaporito.

Ingredienti
1 kg di stocco a pezzi
4 grosse patate
100 gr di olive in salamoia
2 pomodori 
1 peperoncino piccante
200 gr di cipollotti freschi
1 dl di olio d' oliva
sale, origano

Preparazione
In una capiente padella versate l' olio, i pezzi di stocco, i cipollotti affettati, le patate taglite a spicchi, i pomodori,  l' origano, il peperoncino, le olive e fate andare a fuoco vivace per alcuni minuti. Abbassate quindi la fiamma, aggiungete un pò d' acqua, regolate di sale  e fate cuocere per 30 minuti circa.
Un piatto semplice, saporito da gustare come piatto unico .
 Io il sughetto lo uso per condire gli spaghetti o meglio ancora i bucatini. 



















 

11 commenti:

  1. Barbara, lo stocco è il mio piatto preferito! Ricetta meravigliosa, complimenti come sempre

    RispondiElimina
  2. Buonissimo lo stocco!! Grazie per l'ottima ricetta , la salvo nel pc!!
    Un abbraccio
    Rosy

    RispondiElimina
  3. Brava Barbara ci stupisci sempre......

    RispondiElimina
  4. Mi piace molto leggere le interessanti nozioni della tua terra...non ho mai mangiato lo stocco, ma deve essere delizioso.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo devi proprio provare, ha un gusto unico e si può preparare in svariati modi.
      A breve posterò qualche altra ricetta.
      A presto

      Elimina
  5. Adoro queste ricette regionali sono le mie preferite!
    Z&C

    RispondiElimina
  6. E ame piace farle conoscere.

    RispondiElimina
  7. Bellissima ricetta della tradizione, gustosa e dai sapori autentici.
    A Presto

    RispondiElimina
  8. Cara Barbara, con piacere ricambio la visita. Vedo che seguendo il tuo blog c'è molto da imparare! Naturalmente mi sono unito fra i tuoi lettori. A presto

    RispondiElimina
  9. mi sono appenaiscritta complimenti di cuore se ti va passa a trovarmi baciii

    RispondiElimina
  10. Non conoscevo questo piatto, ma mi piacciono molto le ricette tradizionali, quindi me lo appunto sicuramente!

    RispondiElimina