lunedì 16 febbraio 2015

Zuppa di fagioli, zucca gialla, funghi e borragine






La saggezza culinaria contadina  è stata sempre un valido supporto per affrontare il gelido inverno. C'è stato un tempo infatti in cui i nostri antenati facevano di necessità virtù, sopportando gli inverni più freddi con piatti poveri, caldi e nutrienti. Principalmente le zuppe  e i minestroni erano alla base della loro alimentazione. Potevano essere preparati in anticipo in modo da avere la sera, al rientro dal duro lavoro dei campi, un piatto caldo e salutare. E' evidente che i legumi la facevano da padrone, giacchè ogni famiglia previdentemente li aveva conservati nel momento clou della loro maturazione e raccolta. Aggiungendo ai legumi altri ingredienti, tutti provenienti dall'orto e dai campi,  le nostre antenate riuscivano a preparare dei piatti unici, economici e salutari.
La diversità del territorio calabrese porta logicamente ad una diversità della cucina, infatti zuppe e minestroni li troviamo soprattutto nell'entroterra, lungo la costa ionica è più facile trovare zuppe di pesce o minestroni con verdure di stagione nel periodo estivo. Per questo appuntamento con L'Italia nel Piatto vi propongo un primo molto diffuso nella cucina delle Preserre calabre. Gli ingredienti,  tutti reperibili in questo territorio per fortuna ancora incontaminato, amalgamanti sapientemente danno origine ad un piatto molto nutriente e dal gusto delicato.

Ingredienti
300 gr di fagioli bianchi
200 gr di zucca gialla mondata e tagliata a cubetti
3 funghi porcini ( io surgelati )
foglie di borragine ( almeno una decina )
olio evo
sale qb.
1 carota
1 cipollotto
sedano
fette di pane casareccio abbrustolito
cotiche di maiale ( facoltative )

Preparazione
 Mettete in ammollo i fagioli la sera prima. La mattina seguente lavate i fagioli e metteteli  a cuocere con acqua fredda in un pentolino di coccio  insieme alla carota, al sedano e al cipollotto.


 A fine  cottura, che deve essere lenta, salate. Prelevate un terzo dei fagioli e dopo averli ridotti in purea mischiateli agli altri. Aggiungete i funghi porcini tagliati grossolanamente, la zucca e le foglie di borragine tagliuzzate finemente.  Condite con due cucchiai di olio, regolate di sale e proseguite la cottura per mezz'ora circa. Impiattate aggiungendo un filo di olio a crudo e servite la zuppa con fette di pane abbrustolito.


E per quanti desiderano una zuppa più robusta, a fine cottura si possono aggiungere delle cotiche di maiale precedentemente sbollentate.



PS.  Un pizzico di peperoncino piccante è d'obbligo, ma attenti a non esagerare, come pure con i funghi porcini. Si rischia altrimenti di non " sentire " gli altri sapori.



E adesso, seguitemi nelle altre cucine:

Valle d'Aosta:  Minestra di riso con porri e patate 

Trentino-Alto Adige: La mosa e la trisa
  
Friuli-Venezia Giulia: Jota alla triestina 

Veneto: La panada

Lombardia: La Büseca (Trippa)

Liguria:  carciofi con piselli (articiocche con puisci)  
   
Emilia Romagna: Zuppa di patate DOP di Bologna e polenta con gorgonzola

Toscana: Porrata bianca, ricetta fiorentina del '300

Marche: Zuppa di cicerchia: ricetta tipica delle Marche

Umbria: Smulicata 

Abruzzo:Zucchine e Patate (Chicocce e patane)


Lazio: Minestra di broccolo alla romana 

Campania:'Mbastuocchio vruoccl e rape e fasul

Basilicata: Pasta e patate con peperoni cruschi e ricotta salata

Puglia: Le cecuère salvàgge cu bbrote 

 Sicilia: Macco di fave e finocchietto selvatico




25 commenti:

  1. In questo piatto hai racchiuso tutto quello che a me piace... bravissima, lo preparerò presto!

    RispondiElimina
  2. Molto buona anche la tua zuppa, Barbara, un bacione a presto

    RispondiElimina
  3. Sabato ho fatto la zuppetta di fagioli, ma niente foto e niente ricetta postata. Sai ci sono quelle volte che il tempo sembra volare e non c'è il tempo anche da cliccare delle foto. Sono molto buone e anche la tua !

    RispondiElimina
  4. Sono sicura, questa zuppa deve essere buonissima! Io la preferisco senza cotiche, più delicata nel sapore ma profumatissima per i porcini! La proverò presto!

    RispondiElimina
  5. Questa zuppa racchiude tutto il sapore di una volta. Come sempre...bravissima!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Wow ma che spettacolo!!!!!!! Una zuppa della tradizione favolosa!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. NE GRADIREI VOLENTIERI UN PIATTO!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  8. Mooolto buono l'abbinamento ma per me zenza zucca.... :-((
    Un abbraccio cara Rina e buona serata,.

    RispondiElimina
  9. Adoro le zuppe e questa è un tripudio di sapori!!!
    Complimenti Barbara!!
    Un caro abbraccio e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Adoro questo tipo di zuppe! A abbinamenti perfetti e molto golosi! E' proprio quello che ci vuole con questo freddo! Complimenti e grazieee
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  11. chissà che buon profumo si è sparso per la cucina, davvero ottimo questo piatto

    RispondiElimina
  12. ottima questa zuppa...certo che con le cotiche avrà sicuramente una marcia in più...diciamo da consumare quando la temperatura è sotto zero! bravissima!

    RispondiElimina
  13. Cara Barbara, è proprio vero, i nostri antenati consumavano piatti semplici, sani e gustosi...realizzati con prodotti coltivati direttamente da loro...mia nonna (che è del '20) mi racconta che il minestrone era il piatto principe a casa sua, tanto che lei, se rimaneva, lo mangiava anche a colazione..la tua zuppa è invitatissima e troppo gustosa, mi piacerebbe davvero poterla assaggiare:)) bravissima Barbara, complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  14. Adoro le zuppe, mi piace molto l'abbinamento dei vari ingredienti, brava Barbara, è molto invitante, la foto rende la bontà del piatto.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Quanto mi piacciono le zuppe... bravissima Barbara, molto invitante la tua!!!!!

    RispondiElimina
  16. Una zuppa con i fiocchi !!!UNA VERA COCCOLA CIAOOO

    RispondiElimina
  17. bellissima zuppa, poi c'è la borragine che adoro, questa srà un'altra ricetta da aggiungere alla lista, un bacione

    RispondiElimina
  18. Che bontà!!!! Le ricette semplici e golose sono le migliori!!!! Bravissima Rina!

    RispondiElimina
  19. Gradisco volentieri la versione con l'aggiunta delle cotiche e anche del peperoncino, una zuppa che scalda e soddisfa!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Una zuppa favolosa ricca e completa di tutto.
    Sempre bravissima

    RispondiElimina
  21. Che piatto ricco, dai colori al sapore!

    RispondiElimina
  22. eh...con quelle cotiche di maiale, mamma mia, una bontà unica questo piatto! le nostre antenate erano davvero maestre della cucina salutare!
    un bacione

    RispondiElimina
  23. Se cerchi la qualità devi guardare nella giusta direzione. Prova le cicerchie e pomodori secchi. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NTEzODQwMiwwMTAwMDAzMixjaWNlcmNoaWEtZS1wb21vZG9yaS1zZWNjaGktMTgwLmh0bWwsMjAxNjEwMjcsb2s=

    RispondiElimina