mercoledì 29 maggio 2013

Crostata con marmellata di mandarini



La crostata è uno di quei dolci che non stancano mai e che si gustano in ogni stagione. Perfetta per una gustosa e nutriente prima colazione o merenda, diventa più buona se preparata con marmellata  fatta in casa. Ho utilizzato la marmellata di mandarini che, nel mese di marzo, ho preparato in quantità industriale visto  che me ne hanno regalato delle cassette. Si tratta logicamente di mandarini  calabresi non trattati.  Ho seguito la ricetta di Giovanna del blog Mani Amore e Fantasia e vi assicuro che il risultato è stato ottimo sia per la bontà che per il profumo.

Ingredienti per la pasta frolla
250 gr di farina 00
120 gr di burro morbido (io margarina )
120 gr di zucchero
mezza bustina di lievito
1 uovo
la scorza grattugiata di un limone
marmellata di mandarini.

Preparazione
Preparate la pasta frolla e lasciatela riposare in frigo per almeno 30 minuti. Stendete poi la pasta in una sfoglia sottile e con essa rivestite uno stampo basso imburrato e infarinato. Versatevi la marmellata e decorate con strisce o fiori di frolla. Infornate a 180° per 30 minuti circa. Trascorso il tempo di cottura, togliete la crostata dal forno e lasciatela intiepidire. Quindi sformatela e spolverizzatela con lo zucchero a velo.



8 commenti:

  1. Ma parli proprio dei mandarini, non delle clementine, vero? I cosiddetti "marzolini". Hanno un profumo e un sapore unici. Che meraviglia questa crostata. Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Ciao Rina, io adoro le crostate fatte in casa, mi ricordano l'infanzia, soprattutto quelle con la marmellata. Sarà buonissima questa con i mandarini. Un saluto, angela

    RispondiElimina
  3. Ciao Barbara, la tua crostata è meravigliosa, sia per quanto riguarda il bellissimo e invitantissimo aspetto sia perchè fatta con la marmellata preparata in casa, che è secondo me il massimo della bontà e della genuinità!! Anch'io sono solita preparare la marmellata in casa, ma con le clementine non ho mai provato...deve essere eccezionale!!!
    Un bacione!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  4. Mi sono dimenticata di dire che non sono clementine, ma-marzaioli-. La differenza consiste nel fatto che hanno la buccia di colore arancio vivo, un aroma intenso,contengono dei semini e hanno una maturazione tardiva.Leggevo però che hanno una negatività, infatti contengono tante calorie, più dell'uva, dei fichi freschi e delle banane.Dunque niente abbuffate.
    Un abbaccio

    RispondiElimina
  5. Hai proprio ragione...le crostate non stancano mai! La tua deve essere una vera bontà! La seconda foto è splendida...come la prenderei quella fetta!!!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Bellissima e gustosa crostata.
    A presto

    RispondiElimina
  7. Verissimo le crostate sono un dolce gradito da tutti!!!!!!!! La tua è bella da vedere ma di sicuro più buona a mangiare, ciao e buona domenica...........ANGELA

    RispondiElimina
  8. E poi è possibile variare con tarti ripieni, marmellate, nutella, crema, ricotta .... mmmmmm che bontà :)

    RispondiElimina